Crea sito

Archivio mensile: Luglio 2012

Sistemi binari compatti e l’emissione di onde gravitazionali

L'evento finale che porta, con una violenta esplosione, una coppia di stelle di neutroni alla loro fusione (merging), può rappresentare un meccanismo efficiente per produrre onde gravitazionali che siano rivelabili dagli strumenti a terra. Uno studio recente ad opera di alcuni ricercatori dell'Università della California, a Santa Cruz, permette, per la prima volta, di fare delle previsioni su dove…

Un ‘mostro’ stellare con una ‘doppia personalità’

Grazie ad una serie di osservazioni condotte dallo spazio utilizzando telescopi nella banda dei raggi-X, è stato possibile identificare il secondo membro di una classe di stelle collassate. Gli scienziati stanno ora cercando di capire se si tratta di una pulsar o di una magnetar. La magnetar è un tipo di stella di neutroni, il…

Il Sole era più ‘grasso’ da giovane

I modelli che descrivono l'evoluzione stellare suggeriscono che il Sole doveva essere molto più "debole" durante le sue fasi primordiali ma ciò sembra essere in contrasto con alcuni modelli del clima terrestre che non spiegano come mai la Terra non abbia subito un processo, per così dire, di congelamento. Una soluzione alternativa, che attualmente è…

Quando universi paralleli ‘collidono’

Quando universi paralleli ‘collidono’

Nel 2010, Gurzadyan e Penrose sollevarono alcune polemiche nella comunità astronomica poichè ipotizzarono di aver trovato le "prove" dell'esistenza di un universo parallelo andando ad analizzare alcuni misteriosi 'cerchi concentrici' nella radiazione cosmica di fondo. Certamente, un annuncio di tale portata doveva essere confermato ed oggi un nuovo studio fa luce sulla presunta scoperta. Secondo i calcoli condotti da Amir Hajian del Canadian Institute for…

LHC, che cosa hanno osservato ATLAS e CMS?

Lo stesso giorno in cui è stato tenuto il seminario del 4 luglio al CERN di Ginevra sulla presentazione degli ultimi dati raccolti tra il 2011 e il primo semestre del 2012 dagli esperimenti ATLAS e CMS, i media si sono veramente scatenati riportando la “scoperta della particella di dio”, ovvero del bosone di Higgs.…