Crea sito

Archivio mensile: Aprile 2013

Una antica ‘metropoli’ cosmica

Ad una distanza di circa 10,5 miliardi di anni-luce è stato identificato un ammasso di galassie che ci fornisce nuove informazioni su quelle che dovevano essere le condizioni fisiche dell'Universo delle origini. Si tratta di una scoperta nata per caso, frutto dell'analisi dei dati di una serie di osservazioni condotte da un gruppo di astronomi americani.…

CDMS-II, evidence of wimpy dark matter?

Physicists operating an experiment located half a mile underground in Minnesota reported this weekend that they have found possible hints of dark-matter particles. The Cryogenic Dark Matter Search experiment has detected three events with the characteristics expected of dark matter particles, MIT graduate student Kevin McCarthy reported at the American Physical Society meeting in Denver on April 13. “There’s a…

SDSS, l’Universo degli ultimi sei miliardi di anni

Una collaborazione tra un gruppo di astronomi della Sloan Digital Sky Survey (SDSS) e della Pennsylvania State University, ha permesso di ottenere una nuova mappa dell'Universo che copre più di un quarto dell'intero cielo. La mappa è ricca di così tanti dettagli che occorrerebbero 500 mila TV ad alta definizione per vederla nella sua interezza. La mappa, che è…

Discovered a new class of gamma-ray burst

A team led by the University of Warwick has pinpointed a new type of exceptionally powerful and long-lived cosmic explosion, prompting a theory that they arise in the violent death throes of a supergiant star. These explosions create powerful blasts of high energy gamma-rays, known as gamma-ray bursts, but while most bursts are over in about…

La rapida evoluzione delle galassie primordiali

Uno studio recente condotto da un gruppo di ricercatori dell'Istituto Niels Bohr dell'Università di Copenhagen suggerisce che circa 1 miliardo di anni dopo il Big Bang le prime galassie subirono un processo di evoluzione molto più rapido di quanto ipotizzato. "Abbiamo studiato 10 galassie molto antiche la cui luce ha viaggiato per circa 10-12 miliardi di anni…

Kepler’s supernova reveals clues about crucial cosmic distance markers

As reported in this press release, a new study has used Chandra X-ray Observatory to identify what triggered this explosion. It had already been shown that the type of explosion was a so-called Type Ia supernova, the thermonuclear explosion of a white dwarf star. These supernovas are important cosmic distance markers for tracking the accelerated expansion of the…