Crea sito

Archivio mensile: Aprile 2014

Habitable Worlds Across Time and Space

Habitable Worlds Across Time and Space

Within a matter of years, humanity will know for the first time the frequency of terrestrial planets in orbit around other stars. This knowledge will pave the way for joining research from astronomy, Earth science, and biology to understand the past, present, and future of the Earth within its larger context as one of many…

The Formation and Growth of Galaxies in the Young Universe

The Formation and Growth of Galaxies in the Young Universe

It is now ~4 years since the last galaxy-evolution ski conference at Obergurgl. In the December 2009 meeting, highlights included the first results from Herschel, and very early data from WFC3 on the refurbished Hubble Space Telescope. In the intervening years several major surveys have been completed by Hubble and Herschel, wide-field near-infrared imaging has…

La strada verso l'unificazione delle due più grandi teorie della fisica moderna

Sung-Sik Lee, un professore associato di fisica del Perimeter Institute, ritiene che uno dei metodi utilizzati per lo studio della materia potrebbe costituire la chiave verso l'unificazione della relatività generale e della meccanica quantistica. Sappiamo che da un lato la relatività generale descrive il moto dei pianeti attorno al Sole mentre la meccanica quantistica ci spiega come si…

BOSS quasars yield a precise determination of cosmic expansion

La survey del cielo denominata Baryon Oscillation Spectroscopic Survey (BOSS), che rappresenta la parte più grande della terza survey Sloan Digital Sky Survey (SDSS-III), ha osservato i quasar distanti per realizzare una mappatura delle variazioni di densità del gas intergalattico a redshift elevati permettendo così di tracciare la struttura dell'Universo primordiale. BOSS ci fornisce da un lato…

La scoperta di Kepler-186f conferma l'esistenza di pianeti terrestri nella zona abitabile

Nonostante la recente scoperta di un pianeta extraterrestre delle dimensioni della Terra abbia fatto il giro del web, siamo ancora lontani dall'affermare che possa essere potenzialmente abitabile e perciò ospitare qualche forma di vita intelligente. Denominato con la sigla Kepler-186f, si tratta del primo corpo celeste in orbita attorno ad una stella nana rossa ad una…