Crea sito

La temperatura dell’Universo di ‘mezza età’

Grazie ad una serie di osservazioni condotte con il complesso CSIRO Australia Telescope Compact Array nei pressi di Narrabri, un gruppo internazionale di astronomi sono stati in grado di determinare la temperatura dell’Universo risalente all’epoca in cui si era espanso di circa il 50% rispetto allo stato attuale.

“Si tratta della misura più precisa mai realizzata” spiega Robert Braun a capo della struttura CSIRO Astronomy and Space Science. Dato che la luce impiega un tempo finito per propagarsi nello spazio, sappiamo che quando osserviamo l’Universo guardiamo gli oggetti come erano nel passato. Dunque, come facciamo a misurare la temperatura dello spazio quando l’Universo aveva una età di circa 7 miliardi di anni? Per fare questo, gli astronomi hanno analizzato una nube di gas presente in una galassia che si trova a circa 7,2 miliardi di anni fa. L’unica sorgente che ha mantenuto ‘caldo’ il gas è stata la radiazione cosmica di fondo, cioè quella radiazione fossile emersa in seguito alla grande esplosione iniziale che ha dato origine all’Universo. Per fortuna, dietro questa galassia dove si trova il gas esiste un potente quasar denominato PKS 1830-211. Le onde radio provenienti dal quasar attraversano la nube facendo sì che le molecole del gas assorbono parte dell’energia e questo processo lascia una sorta di ‘impronta digitale’ delle onde radio. L’analisi di queste ‘impronte’ ha permesso agli scienziati di calcolare la temperatura del gas che è pari a -267,92 Celsius (5,08 Kelvin), un valore estremamente basso ma ancora ‘tiepido’ rispetto all’attuale temperatura media dell’Universo che è di -270,27 Celsius (2,73 Kelvin). Secondo il modello cosmologico standard, sappiamo che la temperatura della radiazione cosmica di fondo diminuisce in maniera regolare man mano che lo spazio si espande. “Ciò è quello che vediamo nelle nostre misure. L’Universo di qualche miliardo di anni fa era più caldo di quello di oggi, esattamente come previsto dal modello del Big Bang” conclude Sebastien Muller dell’Onsala Space Observatory presso la Chalmers University of Technology in Svezia.

CSIRO press release: CSIRO telescope takes temperature of Universe

arXiv: A precise and accurate determination of the cosmic microwave background temperature at z=0.89

Argomenti correlati

espansione universo | modello cosmologico standard | quasar | radiazione cosmica di fondo

Post correlati

Ti può anche interessare ...