Crea sito

Perché la teoria delle stringhe?

La necessità di formulare una teoria quantistica della gravità che permetta di descrivere qualsiasi fenomeno fisico, dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande, sembra avere oggi nella cosiddetta teoria delle stringhe la migliore formulazione matematica più adeguata per descrivere l’Universo su tutte le scale. Secondo la teoria delle stringhe, tutte le particelle del modello standard a noi familiari, come gli elettroni, protoni, neutroni, fotoni, etc., possono essere descritte dalle diverse frequenze di vibrazione di una singola stringa. In altre parole, ad ogni frequenza di vibrazione della stringa è associata un tipo di particella del modello standard, analogamente alle note musicali che sono emesse dalle vibrazioni a varie frequenze, ad esempio, di una corda di un violino. La stringa si manifesta a valori altissimi di energia o su scale di distanze estremamente piccole (vedasi Idee sull’Universo).

Dato l’argomento alquanto complesso, mi piace segnalare un sito web (whystringtheory.com) dove coloro che sono interessati a saperne di più, e che sappiano soprattutto un pò di inglese, possono trovare alcune informazioni di base. Il sito, curato da alcuni studenti della Oxford University e fondato dalla Royal Society, è organizzato attraverso una serie di domande, non vuole essere un punto di riferimento della ricerca scientifica attuale ma vuole semplicemente illustrare alcuni concetti fondamentali della teoria delle stringhe.

Argomenti correlati

modello standard | particelle elementari | stringhe | teoria delle stringhe | teoria quantistica della gravità

Post correlati

Ti può anche interessare ...