Crea sito

Archivio mensile: luglio 2012

Un nuovo metodo per misurare l’espansione dell’Universo

Un gruppo di ricercatori dell'International Centre for Radio Astronomy Research (ICRAR) a Perth in Australia sono stati in grado di produrre una delle misure più accurate mai realizzate della costante di Hubble per determinare il tasso di espansione dell'Universo. La costante di Hubble è un parametro cosmologico fondamentale perchè ci permette di misurare la dimensione e l'età dell'Universo.…

Quanto tempo rimane alla fine dell’Universo?

L’energia scura costituisce il 73% circa del contenuto materia-energia dell’Universo e perciò da essa dipende il destino del nostro Universo. I cosmologi hanno introdotto vari scenari che, però, sono tutti legati alle proprietà di questa componente enigmatica: uno di questi si basa sul modello del Big Rip  (vedasi Enigmi Astrofisici). Questo interessante argomento è stato…

Alla ricerca di impulsi laser alieni

Una delle domande attuali della ricerca dell'Istituto SETI riguarda la possibilità che qualche civiltà intelligente possa inviare nello spazio segnali laser ad impulsi. Questo tipo di approccio potrebbe sembrare arcaico, un pò come quando gli uomini del 18° secolo utilizzavano per comunicare, si fa per dire, la riflessione della luce solare mediante gli specchi oppure, successivamente, i telegrafi…

Oscilloni, le fluttuazioni dell’Universo primordiale

Onde ben localizzate che emergono e scompaiono senza dissipare energia, note come “oscilloni”, potrebbero aver dominato l’Universo primordiale subito dopo la fase inflazionistica. E’ quanto emerge da studi recenti condotti da alcuni fisici del MIT, dell’Università di Yale e dall’Università di Stanford che hanno realizzato una serie di simulazioni basate su diversi modelli inflazionistici. I…

Il ‘nuovo mondo’ di Frank Wilczek

Il libro che voglio segnalare oggi è "La Leggerezza dell'essere - La massa, l'etere e l'unificazione delle forze" di Frank Wilczek, edito da Einaudi. Wilczek, che si occupa di cromodinamica quantistica  ed è premio Nobel per la Fisica, comincia il libro affermando che l'Universo non è più quello di un tempo e non è ciò che sembra. Si tratta di un viaggio…